Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra Privacy & Cookie Policy OK Accetto

I dolori non vanno in vacanza

19 Gen 2021

Tempo di lettura: 3 minuti

I dolori non vanno in vacanza

Anche i dolori devono “nutrirsi” per sopravvivere. E in inverno bisogna stare particolarmente attenti a non dar loro troppo da mangiare!

È tempo di vacanze invernali, o meglio, sarebbe tempo di vacanze invernali in montagna, sulla neve, se non fosse che da ormai un anno la vita è stravolta. In teoria, viste le tante cose che ci sono spesso vietate, dovremmo avere un bel po’ di tempo in più per prenderci cura di noi stessi.

I dolori che riemergono dopo le ferie

Di fatto, è diffusa la cultura di “essere in vacanza da tutto”, per cui anche la cura di sé viene completamente abbandonata: “se vado in vacanza ci vado veramente, vuoi mettere?” E così, capita spesso che, terminate le ferie, gli acciacchi tornino a bussare alla porta più forti di prima. Chi si trova a vivere questo tipo di situazione non riesce a mettere in relazione di causa-effetto il ritorno dei sintomi: perché mai le ferie potrebbero “farci male”?

Le vacanze invernali sono un terreno molto fertile per questo tipo di situazione perché, tra abbuffate ripetute e sedentarietà (per i freddolosi e poco sportivi), i muscoli riprendono a irrigidirsi facendo riemergere vecchi dolori o esasperando quelli già presenti.

È bene sapere che i dolori non vanno in vacanza, anzi “sfruttano” proprio questi momenti di pigrizia e bagordi per riprendere vitalità. Sì, è proprio così, riprendere vitalità! Infatti, tutto ha bisogno di nutrimento per rimanere “in vita” e i dolori, come le patologie, non fanno difetto. Il dolore e le patologie si nutrono di “azioni viziose” tanto quanto la salute ha bisogno di azioni virtuose per essere preservata o per ritrovarla dopo averla smarrita.

Due esempi di dolori che si nutrono durante l’inverno

Facciamo alcuni esempi per intenderci meglio:

Per chi soffre di ipercolesterolemia, le azioni virtuose sarebbero:

  • l’attività fisica (funzionale alla produzione del colesterolo HDL considerato lo “spazzino” del colesterolo LDL)
  • un’alimentazione regolata nel consumo di alimenti di origine animale
  • una buona gestione dello stress, vitale per evitare la produzione di colesterolo endogeno.

In vacanza, soprattutto in inverno, notoriamente c’è un potenziale maggior consumo di alcol e di alimenti ricchi di colesterolo e calorie (per contrastare il freddo) e una netta riduzione dell’attività fisica proprio a causa del freddo. Ecco quindi che se questi nutrienti “extra” non vengono opportunamente bruciati attraverso l’attività fisica, finiranno per appesantirci e darci problemi tanto nel breve quanto nel medio termine.

Altro esempio. Per chi soffre di dolori lombari associati a problemi di regolarità intestinale, le azioni virtuose sarebbero,

  • lo stretching costante per mantenere elastica la muscolatura e
  • una regolata alimentazione per favorire il miglior transito intestinale.

Anche in questo caso le vacanze portano a un rilassamento dall’impegno per fare stretching, da un lato, e ad una maggiore predisposizione a “deroghe” nel regime alimentare.

Benessere a 360°

Lo stile di vita che conduciamo è il fattore determinante per vivere il benessere a 360°; alcuni intendono il “godersi la vita” con una vita di eccessi, o senza rinunce. Noi di Eukinetica riteniamo che il vero godimento passi attraverso il sentirsi bene ogni mattina che ci si sveglia, senza dolori e pieni di vitalità per affrontare la giornata di lavoro.

È diffuso il pensiero che sia normale passare buona parte dei giorni dell’anno in compagnia di qualche acciacco e sentirsi bene occasionalmente. Stare bene nel vero senso della parola dovrebbe farci sentire in piena forma per la maggior parte dell’anno e occasionalmente provare qualche acciacco di cui prendersi cura.

Ecco, allora, che le vacanze, invernali o estive che siano, dovrebbero diventare le nostre migliori alleate per trovare tempo per noi stessi e mettere in pratica quanto possa aiutarci a farci stare meglio. Il tempo fuori dal lavoro—quindi non solo le vere e proprie ferie ma anche i weekend o le serate a casa—può essere utilizzato per provare e “installare” qualche buona abitudine: quando ci riusciamo, il ritorno alla normale routine lavorativa è più piacevole perché ci sentiamo più presenti, più attivi e… con meno dolori!

Autodisciplina, impegno e costanza

La vera rivoluzione per il benessere naturale passa attraverso tre fattori: autodisciplina, impegno e costanza.

L’autodisciplina è necessaria per avere un controllo su ciò che è necessario fare per tronare in forma; l’impegno è necessario per applicare ciò che si è scelto di fare per ritornare in forma e la costanza serve per aiutare l’instaurarsi di un’abitudine attraverso la ripetizione per almeno 21 giorni della sana e virtuosa azione. Ma di questo parleremo un’altra volta!

Come si dice: stare bene non è una questione di destino ma una questione di scelta. E allora scegli di stare bene e non nutrire i tuoi dolori con eccessi alimentari e inattività, ma nutri la tua salute con esercizio e un po’ di attenzione a tavola!

Giovanni Castellani

Training Trainer & Coaching

giovanni.castellani@eukinetica.it

Avatar
Scritto da Pierpaolo

Ricevi il nostro foKus report

Il Covid-19 non è ancora alle nostre spalle, ma gli HR devono passare da un’organizzazione emergenziale della gestione delle risorse umane ad una più strutturata, pianificando cambiamenti che facciano tesoro di tutto quello che di buono e lungimirante c’è nel lavoro da remoto.

Esistono dei dati “sicuri” sugli effetti dello “Smart Working” sul benessere e sulla produttività dei lavoratori? Cosa è realmente possibile pianificare sulla base dei tanti dati messi a disposizione nel 2020?

Nel nostro foKus Report 2021 abbiamo provato a dare delle risposte concrete a queste e a tante altre domande sugli effetti dello smart working sulla sicurezza, il benessere e la produttività delle risorse umane. È un REGALO esclusivo per te, scaricalo ora.

Copyright 2012 - 2021 | Eukinetica S.R.L. - P.Iva 09827560963

made with by Web To Emotions